Cosa cura il nefrologo?

2023-06-05
Cosa cura il nefrologo?

Cosa cura il nefrologo?

Il nefrologo è il medico specialista in Nefrologia, la branca della medicina interna che studia e tratta le malattie renali. I suoi confini di interesse sono molto ampi poiché i reni, oltre alle proprie patologie (per esempio le nefriti immunologiche o infettive), sono molto spesso coinvolti in situazioni di ipertensione, dismetabolismo (diabete, gotta ed altri), calcolosi e invecchiamento.

In cosa consiste la visita nefrologica?

La visita nefrologica è una valutazione attenta di ogni aspetto anamnestico (storia clinica e familiare, poiché per alcune patologie c’è ereditarietà) e comprende un esame obiettivo accurato con particolare attenzione ai segni derivati da ipertensione, vasculopatia (restringimento oppure occlusione dei vasi sanguigni) e uropatia ostruttiva, ovvero un ostacolo fisico al passaggio delle urine.

Quando si deve andare dal nefrologo?

Situazioni cliniche

  • ipertensione di difficile controllo
  • coliche renali
  • gonfiori (edemi) anomali
  • disturbi urinari

Alterazioni biochimiche

  • rialzo del valore della creatinina
  • alterazioni elettrolitiche del valore del potassio o del calcio
  • anemia
  • alterazione dell’esame urina
  • alterazione del valore del contenuto proteico nel sangue (disprotidemia)

E naturalmente in tutte le situazioni in cui si possa sospettare un coinvolgimento dei reni, per esempio per un dolore alla schiena non ben identificato: un esame obiettivo accurato è spesso sufficiente per capire se questo è il caso, completando la visita, se necessario, con un’ecografia dell’area addominale e pelvica.

 

Che differenza c’è fra Nefrologia e Urologia?

La Nefrologia è una specialità medica, l’Urologia una specialità chirurgica: tendenzialmente la Nefrologia è più diretta a inquadramento e diagnosi, l’Urologia al trattamento di quanto può essere operato. Specialmente in ambiti come la calcolosi urinaria o le infezioni urinarie ricorrenti le due competenze sono complementari ed è molto importante una sinergia d’azione fra nefrologo e urologo.