Oggi è la Giornata mondiale dell’Alzheimer

2020-09-21
Oggi è la Giornata mondiale dell’Alzheimer

Ogni anno la giornata mondiale dell’Alzheimer riunisce specialisti, associazioni dedicate all’Alzheimer e pazienti nella creazione di una consapevolezza intorno ai sintomi e alle conseguenze di questa patologia. 

Dal 1994, quando la giornata fu istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Alzheimer’s Disease International (ADI), è aumentata la conoscenza della malattia grazie soprattutto all’attività di ricerca in tutto il mondo. 

 

Anche se i passi da compiere sono ancora molti, quest’anno la Società Italiana di Neurologia si esprime con fiducia sulle nuove opportunità terapeutiche che si prospettano:

“Ad oggi – ha affermato il Prof. Gioacchino Tedeschi, Presidente della Società Italiana di Neurologia - le terapie per la cura dell’Alzheimer sono in grado di mitigarne solo in parte i sintomi, ma non hanno alcun impatto sulla progressiva evoluzione della demenza, una volta che questa si sia manifestata. Abbiamo però una nuova speranza: grazie alla ricerca scientifica, la FDA ha proprio di recente accettato di esaminare gli studi condotti sul farmaco aducanumab, un anticorpo monoclonale che si è dimostrato efficace nella rimozione dell’accumulo di beta amiloide, causa della patologia, nei soggetti che si trovano in una fase molto iniziale della malattia”.

 

Una pronta diagnosi della malattia nello stadio iniziale sarebbe quindi indispensabile, ma non sempre i sintomi sono facilmente riconoscibili. Piccoli eventi legati alla perdita di memoria, infatti, possono capitare con l’avanzare dell’età. 

Presso il Poliambulatorio San Camillo è possibile effettuare una visita specialistica neurologica nel caso la perdita di memoria sia accompagnata da altri sintomi quali variazione della personalità, perdita del senso di orientamento spaziale e temporale, progressiva perdita dell’autonomia, difficoltà nel linguaggio e nell’esecuzione di attività quotidiane che destano qualche preoccupazione.

Prenotazioni telefoniche:

Dal Lunedì al Venerdì
dalle 7.30 alle 18.00
telefono: 0516435711

Prenotazioni di persona allo sportello accettazione:

Dal Lunedì al Venerdì
dalle 7.30 alle 18.00

Prenotazioni via mail:

Al San Camillo di Bologna è possibile prenotare ed effettuare il tampone molecolare per il COVID-19 o il test sierologico quantitativo.

Il San Camillo celebra la giornata mondiale dell'Alzheimer celebrando l'importanza ricerca in campo terapeutico e della prevenzione.

Nella giornata mondiale della fisioterapia il San Camillo celebra l'importanza del fisioterapista, alleato fondamentale in questa fase di ripartenza.