8 settembre: giornata mondiale della fisioterapia

2020-09-08
8 settembre: giornata mondiale della fisioterapia

Dalla parte del paziente: prevenzione, cura e riabilitazione fisioterapica

Torna anche quest’anno la giornata mondiale dedicata alla fisioterapia. Consuetudine ormai dal 1966, voluta dal World Confederation for Physical Therapy (WCPT), questa giornata è cresciuta negli anni diventando una ricorrenza per professionisti e pazienti.

La celebrazione è diventata un’occasione per aumentare il dialogo e il confronto tra pazienti, sistemi sanitari e i migliaia di fisioterapisti che operano in tutto il mondo. L’obiettivo è sensibilizzare sul ruolo che riveste il professionista e aumentare la consapevolezza sulla pratica fisioterapica.

 

La fisioterapia per la ripartenza dopo l’emergenza coronavirus

Il messaggio lanciato quest’anno dall’AIFI (Associazione Italiana Fisioterapisti) per la giornata mondiale guarda infatti avanti, alla ripartenza, dopo il periodo di stasi della quarantena, alla volontà di tornare in movimento, e di farlo insieme:

“Per la Giornata Mondiale Edizione 2020 che ha come focus la riabilitazione dopo il Covid.19 e il ruolo del fisioterapisti nella gestione di persone affette da coronavirus – sottolinea Mauro Tavarnelli, Presidente nazionale A.I.FI. – abbiamo voluto identificare, sviluppare e lanciare uno slogan semplice e diretto, che fosse in grado di mettere al centro della nostra iniziativa proprio le persone assistite, che sono le voci più adeguate per raccontare e testimoniare quanto l’intervento del fisioterapista sia stato importante per tornare pienamente a vivere”.

 

La giornata mondiale pone l’accento su quanto il fisioterapista è alleato del cittadino nel percorso verso la salute. In questo percorso l’impegno del San Camillo è quello di mantenere alto lo standard e offrire tutta l’assistenza necessaria, anche nella lotta al COVID-19, consentendo di effettuare con rapidità i test sierologici e il tampone.

 

Poiché il nostro obiettivo è avere cura quotidiana del paziente e garantire la miglior qualità di vita possibile, in ambito fisioterapico uniamo l’utilizzo di tecniche manuali come Tecarterapia (statica e dinamica), Laser alta potenza, Laser yag, Magnetoterapia, insieme all’efficienza di tecniche strumentali come kinesiterapia, massaggi decontratturanti, rieducazione funzionale.

Prenotazioni telefoniche:

Dal Lunedì al Venerdì
dalle 7.30 alle 18.00
telefono: 0516435711

Prenotazioni di persona allo sportello accettazione:

Dal Lunedì al Venerdì
dalle 7.30 alle 18.00

Prenotazioni via mail:

Al San Camillo di Bologna è possibile prenotare ed effettuare il tampone molecolare per il COVID-19 o il test sierologico quantitativo.

Il San Camillo celebra la giornata mondiale dell'Alzheimer celebrando l'importanza ricerca in campo terapeutico e della prevenzione.

Nella giornata mondiale della fisioterapia il San Camillo celebra l'importanza del fisioterapista, alleato fondamentale in questa fase di ripartenza.